Tutti i colori del make-up artist Massimiliano della Maggesa

Tutti i colori di Massimiliano della Maggesa

Massimiliano (Max) della Maggesa è un make-up artist riconosciuto e apprezzato a livello internazionale. Il mondo della moda e i colori non hanno segreti per lui, che sa sempre riconoscere le tendenze e le sfumature più creative e innovative. Sembra che Max i colori li abbia nel sangue, la sua straordinaria sensibilità e la capacità di cogliere anche le minime sfumature ne fanno un vero artista del colore. Non è un caso che grandi star come Bjork, Eva Herzigova e Christina Aguilera si siano fatte truccare da lui, e non è un caso che le maggiori case di moda ne richiedano spesso la consulenza. Massimiliano ha alle sue spalle una lunga storia. Ha lavorato, tra i tanti, anche con fotografi del calibro di Benjamin Kanarek  e Gilles Bensimon. 

Nato in Toscana, si trasferisce a Milano e negli anni ’80 si afferma come stilista, dedicandosi poi al settore del make-up e dando il suo notevole contributo ai fashion shows, agli shooting di moda durante gli eventi internazionali più prestigiosi. 

Ma Massimiliano è anche un’autorità nel settore cosmetico, anticipa le tendenze e i colori, lanciando nuove mode e tonalità. Le suggestioni provengono dai suoi numerosi viaggi, durante i quali osserva e studia le sfumature quotidiane non solo sui visi delle donne ma anche dei paesaggi, dell’arte e delle vie delle città per poi rielaborarle e farle proprie. L’Oriente e la Russia sono, infatti, perenne fonte d’ispirazione per lui. In Russia in particolare trova che vi sia un fermento artistico e culturale vivo e interessantissimo.

tutti-i-colori-di-max-della-maggesa-intervista

Durante la nostra chiacchierata, Max mi spiega che c’è un colore per ogni donna, uno per ogni stato d’animo e un altro per ogni nostra emozione. Per esempio, durante i momenti di crisi, le donne tendono a usare colori forti per le labbra, come il rosso o il prugna, che tanto vanno di moda ora. “Tutti i colori sono belli; per il make-up non esiste un colore strano o uno da non mettere, credimi”, afferma. “Qualche anno fa suggerii un rossetto dalla tonalità verde per una grande Maison di moda. Fu un successone. Come vedi, i colori sono imprevedibili, speciali, riempiono la vita e le donne lo sanno bene”.

“Le donne sono creature meravigliose”, prosegue. “Riescono a essere forti sempre e comunque. Io adoravo mia nonna, quando metteva il rossetto e si pettinava anche per andare dal dottore”. Donne d’altri tempi? Assolutamente no, donne che vogliono essere donne sempre e comunque. Chi l’ha detto, del resto, che per essere credibili ci si debba vestire da uomini e imitare gli uomini? La Maison Chanel lanciò nel 2015 la campagna Féministe mais féminine, aspramente criticata da alcune femministe ma amata al tempo stesso da moltissime donne, che hanno visto nel ritorno alla femminilità un passo avanti piuttosto che uno indietro. 

“Durante uno dei miei viaggi in Russia,” continua Max, “una delle modelle con cui stavo lavorando ha aperto la borsetta e all’interno aveva una spazzola, un rossetto e l’eyeliner… l’ho adorata. Aveva capito tutto. Se ti senti a posto, puoi conquistare il mondo. E bastano pochi imprescindibili strumenti”. Anche l’uso dell’eyeliner è oggetto di studio di Max, che mi spiega in quanti modi possibili una donna possa usarlo, anche a seconda del suo stato d’animo. 

Quando gli chiedo un’anticipazione sul colore di rossetto che porteremo, Max non ha dubbi: il rosso, in tutte le sue sfumature. Detto da un vero artista del colore, creatore di tendenze e stile, direi che possiamo non solo fidarci ma prendere il rossetto e colorare le labbra per conquistare il mondo.

massimo della maggese


                                                  Post di Cinzia Giorgio    (www.cinziagiorgio.com)