Ciao Franca Sozzani, ci mancherai

franca-sozzani

Ciao Franca Sozzani, ci mancherai.

Addio alla signora della moda italiana che riusciva a far cambiare le tendenze con un sorriso sulle labbra e tanta grinta nel lavoro. 

Era nata nel 1950 a Mantova, dove aveva frequentato il liceo classico. Si era laureata in filologia germanica e aveva iniziato lavorando per Vogue bambini; dal 1988 era diventata la direttrice di Vogue Italia. Una carriera fatta di moltissimi meritati successi e tanta passione. Ci metteva la sua grande professionalità e tutto il suo amore per la moda, quella vera fatta di stilisti geniali e di tendenze d’avanguardia, nel dirigere il periodico di moda per eccellenza. A febbraio 2010 aveva lanciato il sito internet Vogue.it, il primo portale al mondo intestato alla rivista. Aveva avuto fiuto: la moda aveva un nuovo importante canale che passava dalla rete e che non poteva essere ignorato. Nel 2015 era stata nominata direttrice responsabile di tutti i periodici in lingua italiana con il marchio Vogue. Se n’è andata all’età di 66 anni, all’apice della sua brillante carriera. Come Anna Wintour per Vogue America, anche Franca era il volto della rivista, la sua essenza vera. Aveva messo la sua popolarità al servizio di cause importanti come la lotta contro l’AIDS e la ricerca oncologica. Una donna geniale, discreta ma dalla forte personalità. «Dimenticate per favore Il Diavolo veste Prada. Miranda non esiste! Prepotenza, Capricci? Non ce ne sarebbe neanche il tempo. E poi, non vedo chi li sopporterebbe o chi mi sopporterebbe». La Sozzani era la moda in Italia, ci mancherà. 

ciao-franca-sozzani-ci-mancherai

e-morta-franza-sozzani

Franca Sozzani

franca-sozzani-vogue

Hai 5 minuti? Leggi anche: VESTIRSI COME UNA PARIGINA IN INVERNO? SI PUÒ, ECCO COME